Vinaora Visitors Counter

780511
Today
Yesterday
This Week
Last Week
This Month
Last Month
All days
166
353
730
771050
3950
11202
780511

Your IP: 3.226.245.48
Server Time: 2020-08-12 12:21:41

Appunti

Hacker in azione

Hacker in azione.

Avrei voluto dedicare questi nuovi appunti, dopo la pausa di agosto del “Confronto”, ad un aspetto semplice e positivo della mia esperienza: tipo l’orto, che dopo essere partito con tanta lentezza, si è ripreso e produce tanto che posso donare prodotti a vicini ed amici. Oppure la produzione di more, che è esplosa e posso donare anche questi frutti naturali…

 

E invece mi tocca a dedicare gli “appunti” ad un aspetto non bello, anzi decisamente brutto.

Ma andiamo con ordine. Uno degli ultimi giorni di agosto mi sembrava di essere come l’ormai ex ministro degli interni Matteo Salvini: con in una mano il cellulare e nell’altra il rosario. Magari il mio cellulare è più vecchio del suo e il rosario non lo sbandiero ma lo uso solo per pregare. Non volevo imitare in nostro ex ministro ma tutta la mattina e parte del pomeriggio sono stato chiamato da decine di amici preoccupati per due e-mail spedite in mio nome. La prima, inviata probabilmente a tutti i miei contatti, diceva che dovevo dire al ricevente una cosa molto importante ma non potevo usare il cellulare; la seconda, probabilmente inviata solo a chi aveva risposto, preoccupato, alla prima, aggiungeva che ero in un paese povero e lontano, il cui nome cambiava, ed avevo urgente bisogno di aiuto: e indicava la somma, 850 euro, e il modo di inviarli.

Preoccupati, tanti amici mi hanno chiamato al cellulare, o al telefono fisso, per chiedermi cosa mi stava succedendo; in molti ipotizzavano che le mail fossero false. Preoccupato anche io, ho cercato di aprire la posta elettronica per vedere che stava succedendo: tentativo vano perché mi era stata modificata la password e non mi è riuscito inserirne una nuova. Che fare? Ho chiesto ad alcuni amici di mettere nel loro blog che stavo bene e che le mail che qualcuno poteva aver ricevuto a mio nome erano opera di un “pirata informatico”, di un hacker come si dice correntemente. Altri amici mi hanno aiutato a richiedere una nuova password ed a controllare se il mio computer fosse stato attaccato da un virus: nessun virus ma l’hacker mi ha cancellato tutta la rubrica, tutti i miei contatti.

La mattina se ne è andata in queste dinamiche, vissuta con uno stato d’animo un po’ agitato. Nel pomeriggio, pur con altre telefonate, ho ripreso i miei impegni, visitando anziani e una famiglia e poi, anticipando la cena, ho fatto una camminata, con il mio canetto Tato, a vedere il tramonto in un punto lungo la strada che separa le alte valli del Paglia e del Fiora. Il tramonto era molto bello, con il sole rosso-arancione da poter ammirare senza problemi, e mi ha spinto a contemplare il Mistero dell’Amore di Dio. Il cammino, il tramonto e i ritorno mi hanno stimolato ad una preghiera profonda che mi ha ridonato la pace del cuore, fino ad indurmi a pregare anche per il “pirata” e per tutti quelli che fanno del male all’altro e al creato, magari senza piena consapevolezza.

Naturalmente ho dovuto fare una denuncia presso la locale stazione dei Carabinieri, nella speranza che nessuno sia stato danneggiato da questo tentativo di truffa e che si trovi l’hacker, che ha violato anche la mia riservatezza.

Mi è rimasta una riflessione, che propongo ai miei lettori: noi non siamo padroni quasi di niente, tanto meno della nostra vita; nel bene e nel male dipendiamo dalla società in cui viviamo, dagli altri e quindi è bene, oltre ad operare per le opportune difese, personali e comunitarie, impegnarsi per costruire rapporti positivi, di amicizia, che tolgano spazio alla presenza del male e dell’egoismo e facciano cambiare pagina alla nostra società.

Carlo Prezzolini

p.s. Come detto non ho più nessun indirizzo di posta elettronica, per cui non posso più spedire i miei appunti ai tanti amici. Sarà complesso rifare i gruppi per nuovi invii. Mi potete mandare il vostro indirizzo a questa mail:

donprez51@ gmail.com

Toscana oggi - Confronto 8 settembre 2019